mercoledì, Giugno 16, 2021
HomeTokenComprare Bitcoin | Guida pratica per farlo senza rischi

Comprare Bitcoin | Guida pratica per farlo senza rischi

In questa guida offriremo delle utili indicazioni per scoprire come e dove comprare Bitcoin in sicurezza e senza nessun rischio.

La corsa al Bitcoin è iniziata anni fa, nel 2017, con il primo Boom della criptovaluta ideata da Satoshi Nakamoto. Il suo valore esplose passando da pochi dollari fino a sfiorare i $20.000, per la gioia dei Crypto-Boomers che sono diventati ricchi grazie a questo investimento.

Tra alti e bassi il BTC ha mantenuto alto l’interesse nei suoi confronti e le quotazioni recenti sono elevatissime, spingendo sempre più persone a comprare Bitcoin.

Proprio per questo motivo si sono moltiplicate le truffe in materia, con finti siti di investimento, Exchange poco affidabili o veri e proprio schemi Ponzi che nulla hanno a che vedere con il vero Bitcoin.

Ecco perché noi di GuidaCriptovalute abbiamo redatto questa guida completa ed aggiornata per scoprire le migliori modalità per comprare Bitcoin, al riparo da truffe.

Buona lettura!

Chi può comprare Bitcoin?

Iniziamo subito con lo specificare che tutti possono comprare Bitcoin, dal momento che si tratta di una criptovaluta aperta sia ad investitori retail che istituzionali.

All’inizio della sua storia, il Bitcoin così come le altre criptovalute erano note per garantire l’anonimato ai loro acquirenti. Tutto si svolgeva mediante la Blockchain ed era impossibile risalire all’identità dell’acquirente.

Ad oggi le regole stanno cambiando e per venire incontro alle esigenze dei Regolatori ecco che comprare Bitcoin non può avvenire in completo anonimato. Tuttavia, l’opportunità è riservata a chiunque, a patto di seguire le linee guida in materia di sicurezza e riciclaggio richieste dagli operatori attraverso il quale procedere con la compravendita di criptovalute.

Anche gli investitori istituzionali guardano con sempre maggiore interesse all’acquisto di BTC, per fini speculativi o per diversificare il loro portafoglio.

Chi può comprare Bitcoin? Tutti coloro che sono interessati all’investimento, a patto di rispettare le condizioni del Broker o dell’Exchange scelto.

Come comprare Bitcoin?

Gli step da seguire per comprare Bitcoin sono simili, aldilà dell’intermediario scelto per fare le nostre operazioni di investimento in criptovalute.

Broker CFD, Exchange o altri intermediari, i passi per comprare Bitcoin sono i seguenti:

  1. Scegliere un Broker: il primo passo è sicuramente quello di scegliere un intermediario specializzato per acquistare e conservare i nostri Bitcoin. Il suggerimento è quello di optare per piattaforme con servizio di Wallet integrato.
  2. Aprire un Account: in questo step dobbiamo completare la registrazione sul Broker scelto, fornendo i nostri dati personali e compilando il questionario Mifid per la profilazione del rischio. Suggeriamo di tenere a portata di mano un documento di identità ed una prova di residenza, come una bolletta.
  3. Finanziare il nostro conto: non appena verremo autorizzati, sarà possibile procedere con il deposito con moneta FIAT (ovvero Euro, Dollaro o valuta locale). Le modalità di deposito verranno elencate nei prossimi paragrafi.
  4. Aprire un ordine: questo è il passo più importante poiché ci permetterà finalmente di comprare Bitcoin. A seconda della piattaforma scelta l’ordine di acquisto potrà essere immediato oppure richiedere qualche minuto. Non appena verrà confermato, ecco che vedremo i BTC disponibili nel nostro Account.

Seguendo questi passaggi su piattaforme certificate l’acquisto del Bitcoin sarà un procedimento rapido e senza rischi.

Dove comprare Bitcoin?

Dopo aver chiarito come fare ad investire nella regine delle criptovalute possiamo entrare nel dettaglio dei vari intermediari specializzati per queste operazioni.

Dove comprare Bitcoin? La scelta è duplice, dal momento che possiamo optare per due opzioni:

  • Broker CFD
  • Exchange

Questa scelta è di grande importanza perché entrambe le soluzioni elencate offrono Pro e Contro notevoli, da considerare prima di investire nella nostra criptovaluta preferita.

I Broker CFD si basano sulla negoziazione in Contract For Difference, una modalità pratica e vantaggiosa di investire. Infatti, questo strumento finanziario (CFD) non prevede commissioni fisse ed è regolamentato dai principali Enti di vigilanza.

Con questa opzione acquisteremo il CFD che avrà come sottostante il Bitcoin. Pur non possedendo materialmente la criptovaluta, avremo modo di guadagnare da ogni suo rialzo oppure, tramite la vendita allo scoperto, sarà possibile guadagnare anche se il prezzo del BTC crolla.

Semplici da utilizzare, senza costi fissi e con la possibilità di entrare Short e guadagnare in caso di ribasso, i Broker CFD sono la scelta preferita da tutti coloro che desiderano comprare Bitcoin senza rischi.

Quali sono i migliori Broker CFD per investire sul Bitcoin? Ad oggi eToro e Capital.com sono quelli di maggior successo, grazie a piattaforme rapide e condizioni di mercato molto vantaggiose.

Quando parliamo di Exchange ci riferiamo a piattaforme molto popolari che offrono la possibilità di acquistare materialmente il Bitcoin. In questo caso sarà opportuno optare per Exchange con Wallet integrato, poiché l’acquisto diretto comporta la necessità di custodire le nostre criptovalute in un luogo sicuro.

Anche se godono di grande popolarità, sono ancora pochissimi gli Exchange che godono di regolamentazione ufficiale. Il rischio è quello di non essere tutelati in caso di malfunzionamento della piattaforma o peggio, di fallimento dell’Exchange stesso (come accadde per Mt.Gox!).

Attenzione: gli Exchange non offrono l’opportunità di vendere allo scoperto. In caso di crollo del Bitcoin andremo incontro a delle perdite.

Dove comprare Bitcoin? Exchange o Broker CFD? Ecco una tabella riepilogativa delle varie condizioni:

  BROKER CFD EXCHANGE
LICENZA EU
COMMISSIONI FISSE
CONTO DEMO
VENDITA SHORT
WALLET INTEGRATO

In attesa della regolamentazione ufficiale per gli Exchange, senza dubbio i Broker CFD sono la scelta più sicura per il nostro investimento sul Bitcoin.

Metodi di pagamento per comprare Bitcoin

Quali sono i metodi di pagamento più diffusi per comprare Bitcoin? Ne abbiamo selezionati 4, eccoli:

  • Bonifico
  • Carta di credito
  • Paypal
  • Portafogli elettronici

La prima opzione elencata è quella di utilizzare il bonifico, sia su Broker CFD che su Exchange, al fine di finanziare il nostro conto di investimento. Modalità sicura e tracciata, richiede qualche giorno per essere visibile e presenta commissioni che dipendono dal partner di investimento scelto.

L’opzione più utilizzata per comprare Bitcoin, ad oggi, è rappresentata dalle carte di credito. Basterà collegare la nostra carta al Broker/Exchange scelto e sarà possibile finanziare il nostro conto in pochi secondi e con commissioni molto basse.

Attenzione: è fondamentale scegliere un intermediario sicuro e certificato per evitare truffe e ritrovarci con la carta di credito svuotata!

Un ottimo compromesso tra velocità e sicurezza lo offre Paypal. Sempre più investitori scelgono di comprare Bitcoin con Paypal grazie alla rapidità delle transazioni ed alla certezza di non essere truffati.

Ormai la maggior parte dei Broker CFD permette di finanziare il conto con Paypal, come eToro o AvaTrade, mentre sono ancora pochi gli Exchange che dispongono di questa alternativa.

Altra opzione in rapida ascesa è quella di comprare Bitcoin con portafogli elettronici come Skrill oppure Epayment. Simili a Paypal, questi Wallet offrono alti standard di sicurezza e rapidità nelle transazioni, a fronte di costi di gestione che variano tra 1% e 3% per ogni eseguito.

Specifichiamo che l’utilizzo di questi portafogli elettronici servirà a finanziare il nostro conto di investimento, attraverso il quale procedere con l’acquisto del Bitcoin o di altre criptovalute di interesse.

comprare bitcoin

Sistemi alternativi per comprare Bitcoin

Ad onor di cronaca occorre menzionare anche altri sistemi alternativi per comprare Bitcoin, meno utilizzati rispetto ai Broker CFD o agli Exchange ma comunque presenti sul mercato.

Nello specifico ci riferiamo ai Bancomat ATM ed ai sistemi P2P, scopriamoli nel dettaglio.

Bancomat ATM

I bancomat Bitcoin funzionano in modo molto semplice: occorre inserire denaro nella macchina per poi utilizzarlo per comprare Bitcoin. Successivamente la criptovaluta acquistata verrà trasferita su un Wallet per ragioni di sicurezza.

Questi bancomat sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni, anche se in Italia sono ancora molto pochi; grazie ad ATM Radar è possibile verificare gli sportelli più vicini a noi.

P2P

I cosiddetti Exchange peer-to-peer (P2P) forniscono una connessione diretta tra le persone. Per utilizzarli basterà registrarsi e creare un Account su uno di questi MarketPlace.

Successivamente sarà possibile inserire le offerte di acquisto/vendita di Bitcoin, con specifiche sul prezzo e sul metodo di pagamento desiderato.

In questo modo gli utenti potranno visualizzare le varie opportunità di acquisto, contattare il venditore e procedere con lo scambio.

La controindicazione? Ovviamente la sicurezza: questi Marketplace P2P non sono regolamentati ed il rischio di truffe è dietro l’angolo!

Come vendere Bitcoin?

Ecco una domanda che si pongono molti utenti: come faccio a vendere Bitcoin? 

Non c’è da preoccuparsi, in quanto molto spesso sarà possibile procedere con la vendita di BTC nello stesso Broker/Exchange scelto per l’acquisto.

I Broker CFD dotano il cliente di un conto Trading attraverso il quale gestire tutte le operazioni di compravendita. Basterà cliccare su “chiudi operazione” per vendere il Bitcoin ed incassare gli eventuali profitti che saranno visibili immediatamente nel nostro conto.

Gli Exchange offrono una soluzione simile, tuttavia alcuni intermediari come Coinbase applicano una commissione (circa 1,5%) al momento di vendere la criptovaluta e caricare i profitti nel conto personale.

Risulta importante selezionare operatori certificati perché quando andremo a prelevare il denaro (e di conseguenza i profitti da Bitcoin) la nostra banca potrebbe sollevare obiezioni sull’origine dei fondi. Quindi, se il Broker gode di regolare licenza allora non ci saranno problemi ed in pochi minuti il denaro sarà effettivamente visibile nel nostro conto.

Al contrario, scegliere un Exchange senza licenza EU potrebbe sollevare problematiche in materia di riciclaggio, con il rischio di avere i profitti -bloccati- senza possibilità di prelevarli.

Perché comprare Bitcoin?

A volte i nostri lettori ci chiedono perché comprare Bitcoin? Semplice, per via delle alte possibilità di profitto che ci sono! Le criptovalute sono un Asset in ascesa e molto volatile, quindi permette di realizzare operazioni molto profittevoli in un arco di tempo limitato.

Ovvio, un’alta volatilità implica anche dei rischi più elevati. In ogni investimento è valida la seguente equazione:

Maggiori Rischi = Maggiori Rendimenti

Vale lo stesso discorso per il Bitcoin, tuttavia le (enormi) occasione di profitto sono evidenti. Coloro che hanno acquistato 1 Bitcoin ad Aprile 2020 nel giro di soli 12 mesi si sono ritrovati con un profitto netto che sfiora i $50.000! 

Investire sul Bitcoin ha delle grandi potenzialità sia nel breve che nel lungo periodo ed una maggiore regolamentazione del Cryptomondo darà un ulteriore impulso al BTC ed alle principali valute digitali.

Le condizioni per un investimento profittevole sul Bitcoin sono le seguenti:

  • Scegliere un Broker solido
  • Non investire oltre le proprie possibilità
  • Scegliere i CFD per guadagnare anche in caso di crollo
  • Restare sempre informati sulle news riguardanti BTC

Conclusioni

In questa guida completa ed aggiornata noi di GuidaCriptovalute abbiamo offerto una panoramica su tutte le migliori opzioni per comprare Bitcoin.

Uno degli investimenti più redditizi degli ultimi anni, il BTC è ormai un Asset riconosciuto e molto utilizzato anche dagli investitori istituzionali. Le opzioni per entrare in possesso della più grande criptovaluta al mondo sono numerose ed in questo articolo abbiamo elencato come e dove comprare Bitcoin senza truffe.

Da dove iniziare? Sicuramente dai migliori Broker che permettono il Trading sulle criptovalute a partire da capitali bassi (€100) ed in totale sicurezza (licenza EU):

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Come comprare Bitcoin in sicurezza?

    Scegliendo piattaforme regolamentate e sicure, oltre a metodi di pagamento verificati e tracciabili. Il tutto per evitare brutte soprese ed acquistare BTC in tutta tranquillità.

    Dove comprare Bitcoin BTC?

    Le opzioni principali sono 2: Broker CFD ed Exchange di criptovalute. A ciò si aggiungo i Marketplace P2P ed i bancomat ATM presenti sul territorio.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    RELATED ARTICLES

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Most Popular

    Recent Comments

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]