martedì, Luglio 5, 2022
HomeGuidaNFT: Che cosa sono, come funzionano e come investire

NFT: Che cosa sono, come funzionano e come investire [Guida pratica]

Immaginate di acquistare un’opera d’arte digitale su internet a un prezzo ragionevole e di ottenere un certificato di proprietà che dimostra l’originalità dell’oggetto acquistato e la vostra legittima proprietà. Gli NFT servono a questo.

Questi token stanno rapidamente prendendo piede come spesso succede per le novità, ma non tutti sanno davvero cosa sono, a che servono e come investire in questi token non replicabili.

Mentre le criptovalute sono la risposta digitale alle valute tradizionali, gli NFT sono la risposta digitale agli oggetti da collezione e alle opere d’arte.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire:

  1. Cosa sono gli NFT?
  2. Come funzionano?
  3. Come si fa ad investire?

Se siete già esperti del settore potete partire direttamente dal punto numero 3 e agire così:

  • Registratevi su eToro
  • Fate un deposito
  • Acquistate degli Ethereum
  • Trasferiteli in un wallet come MetaMask
  • Andate su OpenSea e comprate gli NFT che volete

Se invece volete prima approfondire il loro funzionamento ed evitare di commettere errori, leggete la nostra guida.

NFT: Cosa sono?

La sigla NFT significa Token Non Fungibile, ovvero che non può essere sostituito, duplicato o scambiato, è un certificato digitale unico e distinto.

E’ proprio questa sua unicità a rendere gli NFT preziosi, perché non c’è modo di contraffarli, almeno in teoria, perché nella pratica i tentativi di contraffazione esistono eccome, ma sono facili da smascherare se sapete dove guardare.

Ogni risorsa digitale, come immagini, animazioni, musica, giochi, possono essere “tokenizzati” e resi unici con un Non-Fungible-Token.

La Blockchain di Ethereum, utilizzata per la trascrizione, rende il processo estremamente sicuro.

Ogni NFT è registrato sulla Blockchain e si può sempre sapere quando è stato creato, da chi, in quali wallet è transitato e dove si trova attualmente, quindi chi è il proprietario attuale.

Ovviamente sul registro decentralizzato non leggerete il nome del proprietario ma solo l’indirizzo del wallet dov’è custodito.

Le criptovalute come ad esempio Synthetix o Ren hanno un valore determinato dalla legge della domanda e dell’offerta, ma dietro c’è anche un progetto e una funzionalità. Gli NFT invece hanno un valore determinato solo dall’interesse del mercato, senza questo non varrebbero nulla.

Come investire in NFT?

Proprio come un qualsiasi oggetto da collezione, investire in NFT è conveniente se si acquista qualcosa con la speranza che in futuro il suo valore cresca.

Naturalmente c’è anche il rischio che non valga più nulla, quindi fate molta attenzione.

Come accennato nell’introduzione, per comprare un NFT avete bisogno di Ethereum, perché è con questa criptovaluta che si pagano sia gli NFT che le fee, ovvero le commissioni per la transazione sulla Blockchain (in realtà esistono Non-Fungible-Token anche su altre Blockchain, ma sono una minoranza).

Queste fee sono moto variabili, a seconda di quanto è congestionata la rete. A volte superano anche il prezzo dello stesso NFT, quindi non sono trascurabili.

Il primo step è dunque quello di comprare degli Ethereum (se non li possedete già) e il Broker più sicuro per fare questa operazione è eToro.

eToro

eToro è un Broker di rilevanza internazionale, sicuro e affidabile come pochi, con oltre 20 milioni di iscritti alla sua piattaforma di trading.

La sua particolarità è quella di offrire sia CFD, che criptovalute vere e proprie. Questo significa che potrete comprare Ethereum per investirli in NFT, come fareste su un exchange, ma con la sicurezza di un intermediario regolamentato.

Ecco uno screenshot di Ethereum (ETH) sulla piattaforma eToro:

comprare ethereum su eToro

Come si fa a comprare Ethereum su eToro? Ecco i 3 passaggi da seguire:

  1. Registratevi su eToro
  2. Accedete al conto reale versando almeno 50€
  3. Selezionate “Ethereum” e cliccate su “investi”
  4. Trasferite gli Ether acquistati sul wallet di eToro

Registrati gratis su eToro cliccando qui

MetaMask

Il secondo step è rappresentato da MetaMask, un wallet che permette sia di conservare criptovalute, che NFT.

Non è l’unico ad offrire questo servizio ma è gratuito, sicuro e probabilmente il più utilizzato al mondo.

Create un account su MetaMask e una volta creato, andate sul vostro wallet eToro e inviate al vostro indirizzo MetaMask gli Ethereum che vi servono per comprare il vostro NFT.

OpenSea

Il terzo step è quello di andare su OpenSea, il principale marketplace di NFT e scegliere il token che volete acquistare.

Ce ne sono anche di gratuiti, ma le fee di Ethereum non sono mai pari a zero, quindi fate bene i conti prima di acquistare.

  • Collegate MetaMask ad OpenSea
  • Scegliete l’NFT che vi interessa
  • Verificate di avere fondi sufficienti su MetaMask
  • Acquistate il vostro NFT

A questo punto gli Ethereum necessari alla transazione verranno inviati al venditore, OpenSea tratterrà una commissione se prevista e l’ NFT acquistato verrà trasferito sul vostro wallet MetaMask.

Ora siete proprietari di un NFT, complimenti!

Esiste anche la possibilità di investire nei vari progetti legati agli NFT, senza acquistare direttamente questi Token Non Fungibili, e per questo vi consigliamo di usare Capex.

Capex

Capex rappresenta un’alternativa nel caso vogliate investire in criptovalute che favoriscono la creazione di NFT, come ad esempio Decentraland, Axie Infinity e Sandbox.

Queste crypto vivono di NFT, il loro ecosistema è costituito da migliaia di NFT che rappresentano oggetti virtuali di vario genere e vanno a comporre un metaverso primordiale.

Considerando quanto potrebbero crescere questi progetti, potreste investire nel futuro degli NFT, senza comprare nessun NFT.

Per farlo potete servirvi di Capex, un Broker online estremamente affidabile, con un’ampia offerta di criptovalute, negoziabili tramite i CFD.

La licenza CySec ne conferma l’elevato livello di sicurezza e i segnali di trading offerti dalla piattaforma, in collaborazione con la famosa Trading Central, lo rendono un intermediario estremamente efficace.

Clicca qui e iscriviti gratis su Capex

Questo Broker offre 2 piattaforme di trading, entrambe utilizzabili per investire in criptovalute:

  • WebTrader
  • MetaTrader

Se volete migliorare la vostra formazione e conoscere nuove strategie di trading, vi consigliamo di iscrivervi alla Trading Academy, utilizzando il link qui sotto, è gratis:

Clicca qui e accedi gratis alla Trading Academy

NFT crypto : Come funzionano?

La maggior parte degli NFT risiede sulla Blockchain di Ethereum , un registro pubblico distribuito che registra le transazioni.

Questo registro è trasparente, sicuro e immutabile, quindi perfetto per lo scopo.

Gli NFT sono dei token con informazioni memorizzate al loro interno. Come abbiamo già detto, non hanno un valore intrinseco, ma il loro valore è determinato da quanto si è disposti a pagarli.

I dati univoci degli NFT semplificano la verifica e la convalida della loro proprietà e del trasferimento di token tra i proprietari.

Per questo, prima di acquistare un Non-Fungible-Token dovete sempre verificare che sia legittimo, che non sia una contraffazione di un token più famoso e per farlo dovete controllare chi lo ha creato e chi lo sta vendendo.

NFT esempi

Ecco alcuni esempi di NFT, giusto per capire di quali oggetti digitali stiamo parlando:

NFT esempi

Abbiamo fatto uno screenshot casuale di alcuni Non-Fungible-Token in vendita su OpenSea. Avete visto i prezzi? Si tratta di Ethereum non di euro o dollari, ognuna di queste immagini costa oltre 2 Ethereum, che al prezzo attuale sono oltre 6.000 dollari!

Vi starete chiedendo perché questi prezzi. Bè evidentemente si basano sul mercato, sulla fama dell’artista che li ha creati, su vendite di collezioni precedenti, ecc.

Ma se vi sembrano costosi, sappiate che il singolo NFT più caro al mondo, venduto all’asta da Christie’s, ha raggiunto la cifra record di 69,3 milioni di dollari e si tratta dell’opera Everydays, del crypto-artista Beeple.

A cosa servono gli NFT?

Le persone interessate al trading di criptovalute e quelle a cui piace collezionare opere d’arte spesso usano gli NFT, ecco le ragioni più comuni:

  • L’utilizzo più frequente è sicuramente quello di certificare l’originalità e la proprietà di un oggetto digitale.
  • I creatori di contenuti vedono i loro profitti potenziati dai Non-Fungible-Token, poiché possono utilizzare delle vere e proprie piattaforme per pubblicizzarli e sanno che non possono essere riprodotti, almeno in teoria.
  • I giocatori apprezzano gli NFT perché fanno parte del loro mondo virtuale, possono offrire dei vantaggi nel gioco o semplicemente essere sfoggiati come dei trofei o degli oggetti d’arte.
  • A volte gli NFT vengono utilizzati come garanzie nella DeFi, anche se il loro valore non è affatto stabile.
  • Molti personaggi famosi stanno realizzando opere digitali a partire da oggetti reali, per poterli vendere, come se fossero dei preziosi cimeli.

Quando la risorsa viene venduta, il proprietario paga una commissione al sito , come si fa con le case d’asta. Ma il creatore originale continua a guadagnare una piccola percentuale da ogni futura vendita dell’NFT.

Questo significa che se un Non-Fungible-Token è “di moda” e viene comprato e venduto frequentemente, può offrire un rendimento costante al suo creatore.

NFT valore e popolarità

Gli NFT sono in circolazione dal 2015, ma ora stanno vivendo un momento idilliaco grazie a diversi fattori.

Il primo è l’accettazione della Blockchain e delle criptovalute come asset digitali che mettono al primo posto la sicurezza e la trasparenza.

Il problema della falsificazione rovina molti ambienti e i creatori e gli artisti sono felici di sapere che adesso c’è un modo per certificare una loro opera, rendendola di fatto unica e non replicabile.

La creazione e la circolazione di falsi oggetti da collezione non funziona perché ogni Non-Fungible-Token può essere ricondotto al creatore originale, smascherando le truffe.

Per ultimo, ma non per importanza c’è la speculazione, che alimenta tutto questo settore da tempo.

NFT e criptovalute: che differenze ci sono?

Sebbene gli NFT vengano creati utilizzando lo stesso “linguaggio di programmazione” delle altre criptovalute, è qui che finisce la somiglianza.

Le criptovalute sono “fungibili”; possono essere scambiate le une con le altre, esattamente come è possibile scambiare una moneta da 1 euro con un’altra moneta da 1 euro o un Bitcoin con un altro Bitcoin.

Ogni NFT invece è come una firma digitale unica che rende impossibile lo scambio o l’uguaglianza con altri Non-Fungible-Token.

Ethereum e NFT

La Blockchain di Ethereum consente agli NFT di funzionare perché è considerata la catena a blocchi più versatile e sicura al momento sul mercato.

Nonostante ci siano molti competitor che stanno cercando di insidiarne la leadership, come Solana, Binance Chain, Polygon, Avalanche, ecc. soprattutto a causa delle alte fee di trasferimento che si pagano su Ethereum, ancora nessuna riesce a impensierire la seconda criptovaluta al mondo per capitalizzazione.

Ethereum non cade mai, il che significa che i vostri token saranno sempre disponibili per la vendita: 24/7.

NFT : Siti popolari

Vi abbiamo spiegato la procedura da mettere in atto per comprare gli NFT, ecco un riepilogo:

  1. Registratevi su eToro
  2. Comprate degli Ethereum
  3. Trasferiteli su MetaMask

A questo punto potete scegliere uno dei siti di NFT più popolari e cercare i vostri token preferiti per acquistarli. Attualmente, i più grandi marketplace di Non-Fungible-Token sono:

  • OpenSea , il leader indiscusso del mercato NFT. Potete sfogliare le collezioni di Non-Fungible-Token utilizzando i vari filtri della piattaforma, nota per avere una vasta collezione di oggetti digitali molto rari e collezionabili.
  • Rarible è un sito che consente ad artisti e creatori di creare e vendere NFT. Consente inoltre ai titolari del token RARI, di valutare funzionalità e regole proposte dalla community.
  • Foundation , una piattaforma ad invito, dove gli artisti devono ricevere un invito da altri creatori per pubblicare i loro Non-Fungible-Token. L’esclusività di questa community vanta opere d’arte di calibro superiore.
NFT

Conclusioni

Gli NFT hanno migliorato l’esposizione mediatica di molti artisti di nicchia, che non avevano spazio nell’affollato mondo di internet.

Quando Jack Dorsey (CEO e co-fondatore di Twitter) ha venduto il suo primo tweet sotto forma di Non-Fungible-Token e una casa d’aste rinomata come Christie’s si è lanciata in questo mercato, tutti hanno capito la portata di questo fenomeno.

Proprio a causa della sua crescente popolarità, le persone sono ora disposte a pagare centinaia di migliaia di dollari per un NFT, ma nessuno sa quanto varrà lo stesso token digitale fra un anno o fra 10 anni.

Secondo alcuni esperti di settore, circa il 40% dei nuovi utenti di criptovalute utilizzerà gli NFT per entrare in questo mercato. In futuro probabilmente i Non-Fungible-Token rappresenteranno la parte più significativa delle transizioni su Blockchain.

Se siete dei neofiti e volete fare i primi passi nel mondo delle criptovlaute, iniziate con i conti Demo offerti gratis dai Broker CFD che abbiamo proposto in questa guida, così mentre fate pratica, non metterete a rischio il vostro denaro:

FAQ

Cosa significa NFT?

Significa Non Fungible Token.

Cosa sono gli NFT e come funzionano?

Funzionano come dei certificati di proprietà e di originalità, utilizzati per lo più nelle opere d’arte digitali.

A cosa serve comprare NFT?

A fare speculazione e a collezionare opere d’arte digitali.

Come avere un NFT?

Inizia comprando Ethereum su eToro, trasferiscili su MetaMask, accedi a OpenSea e compra un Non-Fungible-Token.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Più popolare